A 800 m dall'Hotel,
il Parco più grande della città

Relax a Napoli - Culture Hotel Villa Capodimonte - Dintorni dell'hotel

Il Parco di Capodimonte è la più grande area verde della città di Napoli. Si estende per 134 ettari con boschi, distese verdi, torrenti, antiche cave e circa 400 diverse specie vegetali.

Voluto da Carlo III di Borbone nel 1734 e concepito inizialmente come riserva di caccia, il Parco è stato poi convertito in giardino all'inglese da Ferdinando II.

Il Palazzo Reale si trova all'ingresso dell'ampio complesso ed è circondato da giardini all'inglese. Ma numerose sono anche le altre strutture, sorte durante il XVIII secolo, come il Casino dei Principi, il Palazzo Palazzotti, le Scuderie e la Chiesa di San Gennaro di Ferdinando Sanfelice.

Ma è solo passando la Porta di Mezzo che si entra nel Parco vero e proprio, con i suoi numerosi viali e sentieri, le sue fontane e le antiche statue. Ed è qui che troviamo la Real Fabbrica delle famose Porcellane di Capodimonte, ma anche l'Edificio Torre, la Vaccheria, il Casino della Regina e il Fabbricato Cataneo.

Il Bosco di Capodimonte è il luogo ideale per passare una piacevole giornata tra arte e natura, per rilassanti passeggiate e rigeneranti attività sportive.

È possibile visitare il Parco tutti i giorni dalle ore 9.00 ad un'ora prima del tramonto.

Il parco ha tre ingressi distinti: Porta Grande su via Ponti Rossi, Porta Piccola e Porta Miano (Bellaria) sulla via omonima.